Infanzia e adolescenza

Nell’età evolutiva realizziamo interventi per difficoltà inerenti all’ambito scolastico:

  • favorire l’autonomia
  • conquistare l’abilità di scrivere con armonia
  • potenziare le abilità di lettura e scrittura
  • potenziare le abilità logico-matematiche
  • ampliare e migliorare la conoscenza del sé corporeo
  • migliorare l’espressività verbale
  • stimolare la creatività
  • aumentare l’attenzione e la concentrazione
  • trattamenti per Disturbi Specifici di Apprendimento, ADHD e disturbi pervasivi dello sviluppo

Disponiamo inoltre di una testistica specifica e mirata per aiutare i ragazzi nell’orientamento sia professionale che scolastico, dalle medie fino alla fine dell’università.

Nell’ambito delle difficoltà relazionali i nostri interventi hanno come focus difficoltà da parte del ragazzo/bambino:

  • nella relazione con i compagni di classe
  • nella relazione con gli insegnanti
  • nella relazione con i genitori o gli altri componenti della famiglia

Queste difficoltà possono portare il ragazzo a chiudersi e a sviluppare forme di ansia e paura che possano sfociare in attacchi di ansia o di panico, più o meno pervasive.

Le difficoltà a livello comportamentale che trattiamo sono inerenti a tutti i comportamenti che non sono socialmente accettabili e che mettono in pericolo (o segnalano) una crescita disarmonica quali:

  • assunzione di sostanze stupefacenti compreso abuso di alcolici
  • comportamenti aggressivi dentro e fuori la famiglia
  • comportamenti di ritiro sociale, compresa la sindrome di Hikikomori

Inoltre in quanto Centro Di.Te. di Vicenza e Bussolengo, facenti capo all’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, ci occupiamo di:

  • dipendenze da internet: le dipendenze da Internet sono una serie di comportamenti variegati che si caratterizzano per un rapporto patologico tra l’uomo e la rete e ai quali sottostanno difficoltà legate al controllo degli impulsi e alla regolazione degli stati emotivi
  • dipendenze tecnologiche si caratterizzano per un rapporto patologico dell’individuo con i nuovi mezzi tecnologici, il cui continuo diffondersi ed evolversi stanno definendo l’emergere di nuovi sindromi comportamentali e vissuti emotivi.
  • condotte autolesive: sono gesti rivolti contro sé stessi finalizzati a provocare dolore. Tra questi rientrano il provocare lacerazione sulla pelle con lamette, coltelli o qualsiasi oggetto affilato (chiodi, forbici, pezzi di vetro), così come il bruciarsi, o marchiarsi con oggetti roventi.
  • cyberbullismo: Il bullismo è una forma di comportamento che si caratterizza per l’adozione di condotte sistematicamente prevaricanti e prepotenti, messe in atto da un bambino, ragazzo o adolescente, definito “bullo”, nei confronti di un altro, che viene percepito come più debole ed indifeso. Recentemente, con la sempre più capillare diffusione delle nuove tecnologie, di Internet, di smartphone e di Social Media, il bullismo sta assumendo forme e caratteristiche differenti e viene definito con il termine di Cyberbullismo.
  • Gioco d’Azzardo Patologico è il persistente e ricorrente comportamento problematico di gioco d’azzardo che comporta difficoltà o disagio clinicamente significativi, come riferito da un soggetto che, nell’arco di un periodo di 12 mesi, presenta precisi sintomi.

Come lavoriamo in queste situazioni?
L’intervento di aiuto nell’età evolutiva prevede un’azione mirata per attivare ed ampliare le risorse presenti non solo nei ragazzi ma anche nei genitori per accrescere la loro capacità educativa e aiutare tutti a trasformare la difficoltà in risorsa. In accordo con la famiglia è prevista una collaborazione attiva con la scuola tesa a favorire un coordinamento tra il percorso educativo seguito presso lo studio privato e l’iter educativo – scolastico.

Ogni nostro intervento prevede una accurata fase di osservazione strutturata o meno, che può prevedere anche l’utilizzo di testistica appropriata. L’obiettivo è quello di definire con accuratezza il problema e creare un progetto di intervento utile ed accurato.

Contattaci

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email