Bulli&bulle. Ecco come fare per affrontarli! Lettera aperta ai ragazzi

 

https://www.youtube.com/watch?v=bYFx9Nxropg

Carissimo/a raga che leggi!
è un onore averti come lettore nel nostro Blog.
Questo articolo è dedicato a chi è in difficoltà con bulli e bulle; se qualche adulto o insegnante ti ha detto che il bullismo non esiste, beh non è vero. Ti è mai capitato di ricevere scherzi pesanti o aggressioni fisiche e verbali costanti e continue dallo stesso compagno o compagna? Se anche a te è successo e se stai leggendo vuol dire che hai un tuo senso critico e sai ragionare con la tua testa; e queste sono già due ottime condizioni per affrontare i compagni e le compagne che compiono atti di bullismo verso di te (o un tuo amico o amica, o a qualcuno a cui vuoi bene).

Partiamo proprio dal video che hai visto (se non lo hai ancora fatto tralascia la lettura e gustatelo): per affrontare queste situazioni è necessario scendere dal mondo dei sogni e della fantasia e smettere di invocare il gigante buono che venga a salvarti. Purtroppo caro e cara raga il gigante buono non verrà! Ti devi equipaggiare bene e imparare anche tu ad affrontare questa brutta situazione. Come? Difendendoti in modo intelligente, cioè chiedendo aiuto!!!

Allora senti, non ho la verità infusa e non sono Dio in terra ma ho qualche dritta da darti affinchè tu possa trovare la soluzione giusta alla tua situazione.

1. Il bullo o la bulla sono forti nella misura in cui il resto del gruppo o della classe lascia loro fare quello che vogliono; il fenomeno del bullismo si nutre del silenzio, dell’omertà che diventa un consenso silenzioso e pesante. Seminano timori inutili e a volte arrivano a ricattare! Lo fanno sulla base della paura che nutrono e non su un effettivo valore del ricatto.

2. Il resto della classe di solito si divide tra: persone spaventate, persone insicure, persone che non sono consapevoli di quello che sta succedendo, persone ricattate o facilmente ricattabili. Ma appena più di uno dei  tuoi compagni “si sveglia” allora la situazione puà ribaltarsi a sfavore del bullo e della bulla. Ma serve qualcuno che li svegli bene bene!!! Hai pensato se puoi essere tu a fornirgli “la sveglia giusta” senza farti male e fare male?

3. Il bullo o la bulla agiscono meglio se i tuoi prof non vengono a sapere nulla. E può succedere che effettivamente non se ne accorgono se bulli e bulle sono furbi, veloci e “addestrati”; se anche tu continui a tacere purtroppo i tupoi prof o le maestre o l’allenatore (insomma l’adulto che gestisce il gruppo nel quale ti trovi in quel momento) non potranno aiutarti nè aiutare i tuoi compagni. Come potresti fare per coinvolgere i tuoi prof o la maestra?

4. La vittima di bullismo è una persona normale!!! Non è vero ciò che dice il bullo o la bulla di lei, non gli credere, per nessun motivo. Se sono tanti mesi che senti offese e calunnie su una persona, osserverai che ti è difficile non crederci…sai com’è….a furia di sentirle! Allora potresti parlare con qualcuno che ti aiuta a distinguere la realtà dalla bugia. A chi potresti chiedere aiuto?

Il miglior modo per affrontare queste penose situazioni è chiedere aiuto ai tuoi genitori innanzitutto; è un dovere degli adulti “attrezzarsi” ma anche tu puoi fare molto per non cadere in questo tranello, in questa trappola, prendere le distanze e difenderti senza fare male nè agli altri nè a te stesso.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *